Il caldo giugno di Aida Partners: un mese ricco di eventi, progetti e acquisizioni di alto profilo

Il caldo giugno di Aida Partners: un mese ricco di eventi, progetti e acquisizioni di alto profilo

Se nel mese di giugno Milano ha registrato temperature record, il termometro di via Pomponazzi ha raggiunto davvero valori da “bollino rosso”.

 

Quello che si è appena concluso è stato infatti un mese piuttosto “bollente” per la squadra di Aida Partners, protagonista di una serie di progetti caratterizzati da un alto coefficiente di difficoltà e dal giusto connubio fra strategia e creatività.

 

A coronare questi successi, l’acquisizione di alcuni clienti di alto profilo che confermano la forte specializzazione dell’agenzia verso il settore del food & beverage e il presidio dei temi legati all’etica e alla responsabilità sociale d’impresa.

 

Eventi e progetti speciali: Credit Suisse, Carlsberg Italia, Gruppo VéGé e UNISG

Il ciclo di eventi che ha visto protagonista Aida Partners si è aperto il 5 giugno, in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente, quando il palazzo della Regione Lombardia ha ospitato il convegno “Come l’economia circolare può dare valore alle imprese italiane”. Oltre a curare i contenuti dell’incontro, promosso da Credit Suisse, Aida Partners ha messo in campo parte del suo storico network di relazioni per aggiungere ulteriore valore e autorevolezza al dibattito su un tema divenuto così attuale e quantomai centrale anche per la business community italiana.

 

Appena qualche ora per riposare perché, il 6 giugno, il team di Aida Partners ha accompagnato Carlsberg Italia in un viaggio a bordo di un treno storico che ha percorso metaforicamente le tappe che hanno reso l’Azienda un esempio in materia di sviluppo sostenibile. Il convoglio è partito da Milano con a bordo circa 60 passeggeri, tra giornalisti, dipendenti e altri stakeholder, per arrivare fino a Varese, nel cui territorio ha sede lo storico Birrificio. Qui si è aperto il dibattito sui numeri dell’8a edizione del Bilancio di Sostenibilità di Carlsberg Italia, la settima curata e comunicata direttamente da Aida Partners.

 

Studiare nuovi modi di rendicontare e raccontare l’impegno delle aziende verso un atteggiamento più responsabile è una vera e propria missione dell’Agenzia, che il 19 giugno ha presentato in anteprima al Club dei Partner Strategici l’analisi di materialità dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, in vista della presentazione del progetto “Essere Pollenzo” prevista il prossimo di ottobre.

 

Il 19 giugno Aida cala il poker, supportando Gruppo VéGé, protagonista dell’evoluzione della GDO italiana, nell’organizzazione e nella comunicazione degli eventi di celebrazione dei suoi 60 anni presso il Teatro Strehler di Milano. L’ideazione di quello che doveva essere un semplice gadget si è trasformato in un vero e proprio progetto di content management con l’ideazione di “La Memoria del Futuro”: un taccuino Fabriano che racchiude la visione di “domani” di 60 persone autorevoli del mondo della cultura, dell’impresa, dell’accademia, della sostenibilità, dell’innovazione, del Made in Italy e della creatività, con cui Gruppo VéGé ha deciso di omaggiare la storia passata (la Memoria), con tutto quello che sta per accadere (il Futuro), attraverso un’analisi del presente.

 

Food & Etica a confronto: il presidio delle filiere

L’expertise nella comunicazione del comparto food e agroalimentare si consolida ulteriormente con l’acquisizione di alcuni prestigiosi brand che vanno a rafforzare un’area che vanta già importanti marchi come Birrificio Angelo Poretti, Unione Italiana Food, Syngenta Italia, Chef Claudio Sadler, Caffè Motta, D’Amico, Cantine Masciarelli, e Tecnoinox.

 

Nel mese di giugno, l’Agenzia si è aggiudicata l’attività Digital PR e Media Relations di importanti brand come Salumificio Panzeri, Fileni Bio, Ferrari Formaggi e Cupiello, brand dell’azienda Freesystem, specializzata nella produzione e commercializzazione di gastronomia italiana surgelata.

 

Responsabilità sociale, filiera agroalimentare e design sono pilastri importanti su cui si fonda il valore dell’agenzia. Dal connubio di questi elementi nasce la collaborazione con Associazione Culturale Plana per il premio Ethical Food Design, che mira a valorizzare l’impegno delle aziende e gli attori del comparto alimentare che – per principi, servizi, filiere e produzioni di prodotti – hanno vocazione e attenzione all’etica. Le aziende finaliste saranno premiate nella splendida cornice di Palazzo Reale, dove saranno anche protagoniste di una mostra dedicata al premio che, dopo Milano, farà tappa in altre prestigiose location italiane.

L’appuntamento è per il 9 luglio, a partire dalle 15:30, nella Sala Conferenze di Palazzo Reale.

 

 

Articoli Recenti

Archivi

Categorie