Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte torna al Salone del Mobile con la terza edizione di Doppia Firma

Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte torna al Salone del Mobile con la terza edizione di Doppia Firma

Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, cliente storico di Aida Partners Ogilvy PR, torna al Salone del Mobile di Milano con la terza edizione di Doppia Firma. Dialoghi tra pensiero progettuale e alto artigianato.

Il progetto Doppia Firma è nato in collaborazione con Living, il magazine di interiors, design e lifestyle del Corriere della Sera e unisce l’innovazione del design alla tradizione dei grandi maestri d’arte italiani.

 

La finalità è quella di dare vita a una collezione unica di tredici oggetti originali, frutto dello scambio creativo tra un designer e un artigiano, o una piccola impresa dal cuore artigianale: opere inedite che nascono dalla fertilizzazione reciproca tra una cultura del progetto aperta alla contemporaneità e un saper fare che sia espressione autentica del territorio. Il progetto mira a estendere le possibilità espressive dell’artigiano, aiutandolo a comprendere quali nuove dimensioni possano essere esplorate, e offre ai designer la possibilità di lavorare con tecniche, materiali e pratiche suggestive.

 

Villa Mozart apre le porte all’esibizione di Doppia Firma

Gli oggetti di Doppia Firma, vere icone narrative create ad hoc per il Salone, sono esposti in un luogo molto speciale, aperto al pubblico dal 17 al 22 aprile presso Villa Mozart, sede della Maison di alta gioielleria Giampiero Bodino, che ospita eccezionalmente questo progetto nella magnifica suite dei saloni al piano terra: un gioiello architettonico che costituisce anche una piacevole scoperta per il pubblico milanese e internazionale.

 

I prossimi appuntamenti: Venezia

La nuova edizione di Doppia Firma pone in dialogo designer internazionali e maestri d’arte del territorio di Venezia e del Veneto. Una scelta che va in una direzione precisa: dare vita a progetti imprevedibili, anche grazie al confronto tra codici culturali talvolta diversi e distanti, ma anche anticipare la grande esposizione Homo Faber. Crafting a more human future, prevista a Venezia presso i suggestivi spazi della Fondazione Giorgio Cini dal 14 al 30 settembre 2018. Un’anticipazione che rende omaggio al territorio veneziano e veneto, ricco di altissime artigianalità e da sempre aperto a fertili scambi internazionali.